Welcome to Spoleto!

Welcome to Spoleto!

Per chi arriva da Roma, percorrendo la S.S. Flaminia, è riservata una delle vedute panoramiche più suggestive della città: vista da qui, totalmente immersa nel verde, Spoleto non è troppo diversa da come appariva ai viaggiatori del 700 dell’800.
Il fascino della sua storia, dall’epoca romana al Ducato Longobardo, dall’età comunale al Rinascimento, seduce attraverso le pietre dei suoi monumenti. Se ne infatuarono “turisti” d’eccezione come lo scrittore tedesco Johann Wolfgang Goethe, al quale, nel 1786, Il Ponte delle Torri ispirò una delle pagine più belle del suo “Viaggio in Italia”.
Un artista di grande talento, l’inglese William Turner, dipinse il Ponte immerso in una straordinaria atmosfera, ma anche il pittore danese Johan Ludvig Lund e l’americano Edward Peticolas,schizzarono sui loro taccuini pregevoli paesaggi e vedute della città.
Il romanziere francese Stendhal, espresse grande ammirazione per la “Passeggiata”, il tratto di strada – oggi viale Matteotti – che dal centro storico si insinua tra il verde dei colli circostanti.

Leggi altro